Compressore portatile: guida all’uso

Un compressore portatile è uno strumento veramente apprezzato oltre che molto utilizzato in ambito casalingo. Questo perché è in grado di poter svolgere davvero tante attività legate per esempio al mondo del bricolage e del fai da te. Di solito, i compressori “per la casa”, sono dei prodotti a loro volta dotati di piccoli motorini elettrici, i quali consentono di mettere in funzione un intero sistema di pistoni meccanici necessari per far si che si comprima l’aria in uscita.

Bisogna però dire che tra l’aria d’ingresso e l’aria di uscita, c’è una differenza veramente importante di pressione e che viene definita in modo specifico come rapporto di compressione. Fai molta attenzione su ciò che trovi scritto nella scatola, dato che nel caso tu possa trovar scritto 5:1 in questo caso significa che il prodotto ha uno specifico rapporto di compressione che è pari a 5.

Il compressore portatile è uno strumento che grazie al collegamento con tipi accessori diversi tra di loro risulta essere il prodotto ideale per riuscire a far fronte a tante esigenze, che possono essere legate sia al bricolage come già detto, quindi tutto ciò che riguarda gli obblighi, che esigenze di tipo più professionale, ma ora mettiti comodo e leggi attentamente quanto ho da dirti su questo specifico argomento!

Quando comprare un compressore portatile

Uno dei tanti vantaggi che si ha quando si compra un compressore portatile è ovviamente il fattore legato alla trasportabilità. Questa comodità è determinata in particolare modo dal peso e dalla dimensione, dei dati che possono influire non poco sul rapporto di compressione. Un altro vantaggio invece deriva anche dal prezzo decisamente più alla portata rispetto ad altri modelli più costosi e complessi.

Una volta che si ha deciso che tipo di utilizzo si intende farne, è molto importante tenere bene a mente e chiarire alcune caratteristiche:

  1. la potenza;
  2. la qualità di aria che l’ elemento può generare. Questo perché tra i vari modelli che bisogna tenere in considerazione al momento dell’acquisto sono i compressori portatili con o senza serbatoio. La differenza tra questi due modelli è che i primi sono consigliati per tipi di lavori più lunghi e intensi mentre i secondi per lavori decisamente più brevi e meno invasivi.

Qual è l’utilizzo principale del compressore? Tutti gli utilizzi possibili

In questo articolo andremo ad articolare una piccola guida generale sull’utilizzo del compressore portatile, cercando di elencare tutti gli utilizzi principali che si possono fare con questo strumento, cercando inoltre di puntualizzare come per determinati usi siano necessarie alcune specifiche tipologie di compressori. In questo caso tratteremo l’argomento come già detto in termini per lo più generici, cercando comunque allo stesso tempo di fornire un’idea chiara di come non si possa prendere un qualsiasi compressore e renderlo universale per tutti le funzioni, ma bisogna procedere per gradi.

Per gonfiare e sgonfiare

  • Proprio grazie all’apposita pistola che si trova insieme al compressor una volta acquistato, sarà possibile poter gonfiare le gomme della propria auto, del camper, della bicicletta e perché no… della moto. L’operazione di gonfiaggio è probabilmente quella più nota anche ai meno esperti ed è tra le funzioni sicuramente più utilizzate e richieste nel mondo dell’hobbistica dove la maggior parte di noi preferisce gonfiare i pneumatici in casa o appena tre ha la necessità, piuttosto che doversi per forza recare in una stazione di servizio o dal meccanico di fiducia.
    Ovviamente il compressore portatile non è uno strumento il cui utilizzo è riservato esclusivamente al gonfiaggio delle gomme, ma anche a molti altri oggetti che possono a loro volta essere gonfiati come ad esempio i palloni, gommoni, materassini ecc.

Verniciare degli oggetti

  • Per verniciare di solito lo strumento più adatto per questa funzione è un altro tipo di pistola, come ad esempio l’aerografo. In base al tipo di utilizzo che se ne vuole fare cambia a sua volta anche la pistola, dato che può essere utilizzata per il modellismo o anche per dipingere un’intera parete della propria casa.

Per sabbiare

  • Collegandolo ad una sabbiatrice il compressore ad aria potrà essere utilizzato anche per poter eseguire alcune tipologie di sabbiature. Naturalmente si tratta di una funzione optional che si può fare solamente con i modelli più potenti.

Per potare

  • Può sembrare qualcosa di strano che in certi casi farà storcere anche il naso, ma il compressore, in particolare modo quello portatile, può essere utilizzato anche per tutto quel che riguarda la potatura delle piante o anche in certi casi per la raccolta delle olive.

Per pulire

  • Questa funzione è resa possibile soprattutto grazie al collegamento che si crea con la pistola per il soffiaggio, il compressore portatile in questo caso può essere utilizzato per pulire alcuni meccanismi dove altrimenti non saresti in grado di arrivare con dei normali e classici prodotti utilizzati per la pulizia. Un fattore molto comodo da tenere in considerazione.

Amante del web writing e del significato più puro di informazione.

Mi piace scrivere articoli in grado di fornire il maggior numero di risposte al lettore, alimentandone la conoscenza e la consapevolezza.

Con l’illimitata varietà del mercato odierno, la capacità di scelta assume un ruolo fondamentale, aiutare a potenziarla fa parte del mio lavoro.

Back to top
menu
compressorimigliori.it